Mi piacciono le donne senza fronzoli

Mi piacciono le donne senza fronzoli, mi piace molto, per esempio, Lidia Ravera. L’ho amata, moltissimi anni fa, per il suo tratto e la spietata giovinezza, in Porci con le ali.  E l’ho riamata, anni dopo, per l’agghiacciante e dolente incontro con la storia di Erika De Nardo, che mi arrivò come esempio di nitida prossimità al vero, possibile molto più spesso nello sguardo femminile che in quello maschio (con ottime eccezioni e pessime defezioni, ovviamente). La incontro ancora in questi giorni leggendo il suo bel “Piangi pure”, edito da Bompiani.

E ancora mi innamoro, come l’autrice del diario. Di una scrittura che sa essere presente ai sentimenti, alle logiche del tempo, al vissuto femminile (variegato e così ricco da un personaggio all’altro), al tormento del tempo. Non ha vezzi sociologici né pretese di rivoluzioni, forse perché ha ben dentro quella rivoluzione minuta e sacrosanta che passa per i corpi che si logorano al tempo, avvinti a delle idee. A un modo di tenere il mondo dentro, e fuori.

Ha tutta la vitale stretta al cuore in quella bella descrizione della cintura sul cappotto, dei trent’anni. E nelle sete morbide agli armadi di un’età terza che si vuole piena, in fioritura tutta senza petali di troppo. E’ fragile e ad un tempo adamantina, mentre racconta una città, i quartieri, le vite, i passi e i modi. E nel narrare quel maschile del suo co-protagonista, con la sua quieta serietà, nessuna scusa compiacente per entrambi verso i limiti.

E’ una delicatezza che trapassa senza mai ferire inutilmente. Ci sono i temi tutti, di tante vite. Modi di essere le madri, e poi le figlie. Atei e religiosi, soli ed accompagnati. C’è il sogno di un riparo (la libreria sull’isola è una metafora perfetta), che si tramanda e no, non si può fare. E lo si sa. Lo si patisce.  La cure di ogni gesto, la pace del disordine, nessuna compiacente civettuola corsa ad essere la sola. Eppure è unica, specifica, non confondibile, la donna che si versa nelle pagine. Fiumi d’inchiostro, quaderni stretti e persi, e poi ancora inchiostro. La casa, il “bene”, la gioia dello spreco misurato. La fitta del lasciare un figlio. Ed il non esser perdonate mai. Ed il regalo dell’ascolto che occasionale si fa quotidiano, una pratica di amore che innesta su una pratica di cura e di attenzione le rituali ricorrenze quotidiane. E la sorpresa, la fretta un po’ eccitata di due corpi lenti, l’amore che si fa vestiti. Locale, eppure aperta a tutto. Scrittura che ci porta, che ci incalza, onesta e bella come era stata quella della ragazza che co-scriveva Porci con le ali. E mi colpisce che, nei suoi 3 libri che ho citato, ci sia un rimbalzo fra maschile e femminile sempre più ricco di occasioni di attenzione. Di sentimento. Persino nello straziante “Il freddo dentro” del 2003.

(N.G. Roma, 4 luglio 2013)

 

Su “Il freddo dentro”, aggiungo il link a una bella recensione apparsa allora su L’Unità, a firma di Beppe Sebaste

Autore: Nerina Garofalo

Personal coach & Narrative thinker

2 pensieri riguardo “Mi piacciono le donne senza fronzoli”

  1. anch’io amo le donne senza fronzoli, anzi, se hanno i fronzoli sugli abiti, nei gesti e soprattuttto nel cervello, le detesto un po’.
    Complimenti per la tua bella nota alla Ravera.
    lucetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

ucdr - un colpo di reni

Atti & pensieri per capire + cambiare

L'ora di Alice

Una storia disambientata

intermittenze- scritture di Anna Leone -altre voci-

"Mi manca il riposo, la dolce spensieratezza che fa della vita uno specchio dove tutti gli oggetti si dipingono un istante e sul quale tutto scivola." Alfred De Musset

mobileQuarantine

by Nerina Garofalo

L'ottangolo

Il blog romano che dall'VIII Municipio parla al mondo

Terracqueo

MultaPaucis - Blog di Viaggi on The Road

#Eyelash

Cronache di Eyelash

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Antalgica Poetica

L'essenziale è invisibile e agli occhi e al cuore. Beccarlo è pura questione di culo

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Crescenza Caradonna >Cronaca<

ROSA e NERO Cronaca di Crescenza Caradonna

Crescenza Caradonna's blog

Le parole sono pietre

caterinarotondi

Se non combatti per costruire la tua vita non ti rimarrà niente

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

Unbound Boxes Limping Gods

The writer gives life to a story, the reader keeps it alive.

incerti editori

più che a modificarli, una poesia insegna a contemplare i pensieri. S. Weil

Cristalli in Ombra

Ridiamo luce alla Bellezza dimenticata

"Fai della tua passione un sogno"

...Il mio Blog creato per condividere le mie esperienze beauty con voi...

baudelaireserge

A fine WordPress.com site

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Bhutadarma

Nothing is impossible (at least that does not violate the laws of physics). When you can..violate the laws of physics!

I pensieri di Hamaika

Scrivere la vita.

365

only poetry saves me

DestinodiLux

"Una persona che non ha mai fallito è una persona che non ha mai tentato"

Territorio Comanche

Dove tu non vedi i fucili, ma i fucili vedono te

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Non amo che le rose che non coglietti

NOAR

Logbook

Coscienza Storica

di Costantino Marco

Blog di Giovanni Lariccia

Just another WordPress.com weblog

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

FEDERICA ZACCONE EDITOR

“Ho scoperto prestissimo che i migliori compagni di viaggio sono i libri: parlano quando si ha bisogno, tacciono quando si vuole silenzio. Fanno compagnia senza essere invadenti. Danno moltissimo, senza chiedere nulla." (Tiziano Terzani)

Musicsuperevolution Andrea Del Giudice

Critica, Inediti, Esibizioni

The Moment Between Moments

I'm always looking for the perfect moment..with photography I can make it last forever

bei zauberei

il blog di Costanza Jesurum

di Ruderi e di Scrittura

il blog di storia e tradizioni popolari di Gaetano Barreca

Omologazione Non Richiesta

Scrivo perché ho imparato a leggere

Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: